Blog

Falsi promoter truffano le escort

Escort in allerta, falsi promoter in azione!

Ogni tanto l’argomento diventa di attualità, in realtà lo è sempre, purtroppo le truffe sono sempre in agguato e mai dovrebbe essere abbassata la guardia. Stiamo parlando di truffe in cui le vittime sono le inserzioniste che pubblicano i loro annunci nei siti. Ne abbiamo già parlato in articoli precedenti. Questa volta i protagonisti di questa storia sono le carte PostePay ed un paio di personaggi che si muovono con destrezza e disinvoltura nel mondo dell’escorting a 360°, precisamente un uomo ed una donna, di cui molto probabilmente le autorità giudiziarie se ne stanno già occupando visto che le vittime stimate pare siano al momento oltre un centinaio.

E’ recente la notizia che questi truffatori a volte fingendosi clienti delle escort, a volte fingendosi incaricati di qualche sito specializzato in annunci, o millantando di essere dei promoter ufficiali, propongono rinnovi di abbonamento alle inserzioniste, magari a condizioni agevolate, ed effettivamente pagano il dovuto utilizzando una carta di credito, molto spesso sotto gli occhi della ragazza stessa. L’inserzionista a quel punto è tranquilla perché il suo annuncio viene pubblicato, rinnovato, o messo in evidenza, ma dopo un breve periodo l’inserzionista ha l’amara sorpresa di scoprire che il proprio annuncio è sparito, non più visibile, ed in certi casi si ritrova anche l’account bloccato.

Questo succede perché a distanza di pochi giorni quei gentili signori hanno disconosciuto il pagamento effettuato con la loro carta di credito, operazione non semplice che per essere effettuata richiede abilità e destrezza finanziaria, ma alla fine, riescono a farsi riaccreditare i soldi nel proprio conto. A quel punto i gestori dei siti, immaginando la malafede dell’inserzionista, sospendono l'annuncio e sollecitano la propria cliente ad effettuare un nuovo pagamento. Pagamento che l’inserzionista aveva nel frattempo già effettuato ricaricando la PostePay personale di uno dei due personaggi coinvolti. Vano ovviamente ogni tentativo delle vittime di mettersi in contatto con i malfattori. Questo è in sintesi quanto ci è pervenuto da più fonti attendibili, ma non disponiamo di dettagli o informazioni approfondite perché fortunatamente nessuno di questi episodi si è verificato sul nostro portale.

Il messaggio che vogliamo dare alle nostre inserzioniste, ma vale anche per tutte le altre che pubblicano negli altri siti, è di prestare la massima attenzione e non fidarsi di presunti incaricati senza prima averne verificato l'accreditamento presso il sito dove si intende pubblicare il proprio annuncio.

Nel nostro caso ribadiamo quanto già detto nei precedenti articoli:

  • 1 1001notte non dispone di nessun incaricato o promoter autorizzato
  • 2 L'unico numero di telefono accreditato è 393 666.1001
  • 3 L'unica email accreditata è redazione (@) 1001notte.it
  • 4 L'unico sistema di pagamento è quello indicato nel modulo d'inserimento annunci

Chiunque si proponga alle inserzioniste di 1001notte come promoter, oppure chiamando da un nuomero diverso da quello indicato, o contattandovi da una email diversa da quella indicata, o proponendovi un pagamento diverso da quello presente nel sito, è un truffatore.

  • Visite: 370